Guida
allo stile

Notizie, consigli di stile e curiosità dal mondo della ceramica

La cucina, come renderla più accogliente?

Diciamoci la verità: non sempre questo ambiente soddisfa a pieno le nostre esigenze di calore ed accoglienza. Molto spesso, infatti, a guidare le nostre scelte d’interior design ci sono ragioni di spazio, o motivazioni puramente funzionali. Se nell’ambiente più creativo della casa manca quel tocco unico e personale, cosa fare?

Lo abbiamo chiesto ad Andrea Castrignano, esperto di interior design nonché abile consulente quando si tratta di modifiche e restyling che hanno la capacità di farci vedere sotto un’altra luce gli ambienti di casa.

None

Cosa ci dici di un ambiente cruciale come quello della cucina?

La cucina è un ambiente centrale ed essenziale della nostra casa, fulcro intorno al quale si svolgono le attività principali della nostra giornata. È importante renderla funzionale e confortevole. Molto dipende dalla nostra personale accezione di accoglienza, sicuramente l’utilizzo di materiali come la pietra, il legno e la ceramica così come l’utilizzo di colori caldi possono senz’altro renderla più piacevole, conviviale ed armoniosa.

Come si rende l’ambiente cucina informale ed accogliente? Quali regole seguire?

L’uso del colore, a patto che sia ben studiato ed omogeneo, e l’impiego di un colore accessorio a contrasto con il resto del concept, così come l’utilizzo di elementi decorativi a parete sono sicuramente ottime basi di partenza. La ceramica, da tempo sempre più attenta al design è un materiale che mi sento di consigliare proprio perché oggetto di una grande evoluzione che l’ha vista declinata a concept e progetti architettonici e d’interior design. Proprio in casa Ceramica Rondine ho poi avuto il piacere di riscoprire il gusto per i piccoli formati, una dimensione che a Cersaie 2015 ha avuto particolare fortuna. Si tratta di moduli che consiglio, perché ci consentono di spaziare molto e dare libero sfogo alla creatività.

Ulteriore idea per la cucina potrebbe essere quella di utilizzare un rivestimento particolare su una parete della cucina.

Sotto questo punto di vista, mi sento di consigliare il progetto Brick Generation, che mi ha particolarmente colpito.

_________________

Si tratta di una ceramica molto innovativa perché coniuga l’utilizzo del gres porcellanato con il piacere di vederlo in un ambiente domestico. Ha un richiamo interessante verso il passato – l’estetica del mattone a vista a cui siamo abituati - ma con le peculiarità tipiche del gres porcellanato di essere impermeabile.
Possiamo utilizzarlo ad esempio come quinta creativa dietro un lavaboIl grande vantaggio di questa proposta è anche quello di poter scegliere tra un’importante gamma cromatica: se disponiamo di uno spazio ampio possiamo osare con una tonalità multicolor oppure old red – come le tinte di London. Diversamente meglio propendere per colori chiari, come grey e sand della collezione Tribeca.

None
None

Quali elementi d’interior design consigli di inserire?

Si può pensare di rilaccare o personalizzare i pensili o il top della cucina con elementi decorativi personalissimi così da rendere lo spazio ancora più customizzato. Giocare con l’illuminazione, luci decorative particolari in forme e colori e - in ultimo - aggiungere tantissimi accessori.

Quali colori contribuiscono a rendere lo spazio adibito alla creatività un ambiente caloroso?

I colori neutri e caldi sono sicuramente un passepartout e un ottimo elemento decorativo e d’arredo: in questo modo ci si potrà sbizzarrire con l’introduzione, in abbinamento e a contrasto, di colori più accesi in grado di rendere più vivace l’ambiente. Sotto questo punto di vista trovo sempre interessante, a pavimento, una ceramica l’effetto legno, che non smette di riscuotere successo perché richiama l’accoglienza in una casa. La riproduzione di un elemento naturale, quale è appunto il legno, consente di avere il calore che solo questo materiale può dare nel tempo, senza perdere di vista la praticità del gres porcellanato.

_________________

Noi di Ceramica Rondine abbiamo elaborato una nuova proposta effetto legno caratterizzata da svariate tonalità di colore e da un forte richiamo al passato: Bricola, doghe in legno ispirate alle strutture nautiche veneziane che nella laguna delimitano le zone navigabili.

X

Suggerimenti per razionalizzare gli spazi?

Pensare innanzitutto alla funzionalità e alla comodità in cucina. Cucinare deve risultare un piacere, gli spazi e gli arredi devono essere studiati con cura per far sì che si raggiunga il massimo comfort e si ricavino i giusti spazi di manovra… E non dimentichiamo poi che la cucina è sempre di più un ambiente da condividere con i propri ospiti!

Perché una quinta dietro al lavabo è una buona idea di personalizzazione?

All’interno di una casa la personalizzazione è fondamentale. La quinta dietro al lavabo è senz’altro una superficie ben adattabile alla sperimentazione sia a livello di materiali che di colore. Essenziale è non osare troppo, il materiale deve risultare comodo da pulire e resistente nel tempo. Io punterei su New York, collezione del progetto Brick Generation. Si tratta di un rivestimento che veste colori classici - white, almond, black e grey - e richiama le facciate eleganti di Brooklyn Heights o quelle dei quartieri dei brownstone più raffinati, che si ammirano nell’Upper East Side.

None