Guida
allo stile

Notizie, consigli di stile e curiosità dal mondo della ceramica

SOS spazio! Come far sembrare più grande la sala?

Quanti di noi possono dire di avere troppo spazio tra le mura domestiche? Diciamoci la verità: i problemi che riguardano l’organizzazione degli ambienti in casa sono molto spesso correlati alla mancanza di metratura. A volte ci basterebbe quella stanza in più per archiviare, sistemare e godere al meglio della nostra abitazione, liberandoci da quel senso di saturazione che molti di noi conoscono fin troppo bene.

Ma non sempre, si sa, è possibile ritagliarsi più spazio compiendo lavori di ristrutturazione. Come gestire al meglio i nostri ambienti e le piccole metrature, facendoli sembrare più grandi e piacevoli? Lo abbiamo chiesto al nostro fidato esperto di stile e interior design, Andrea Castrignano, abile dispensatore di consigli e suggerimenti capaci di farci guardare con occhio diverso quello che siamo abituati a vedere e vivere ogni giorno. Ecco cosa ci ha detto.

None

Quando la metratura latita e lo spazio è poco, è importante evitare alcuni errori grossolani. Quali sono Andrea?

Gli arredi devono essere distribuiti in modo omogeneo nello spazio, bisogna assolutamente evitare l’effetto riempimento. Pochi accessori ma di importante standing e zone di ricovero ben organizzate per archiviare e raccogliere il tutto con ordine. Lo stile minimal è sicuramente quello più adatto per arginare questo tipo di situazioni!

Il nostro intento è quello di alleggerire lo spazio e incrementarne la percezione, di quali elementi possiamo fare a meno?

Sicuramente bisogna dosare l’impiego dei colori scuri

Quali sono gli accorgimenti più importanti da prendere?

Non ci sono delle regole standard da seguire, ogni progetto è unico nel suo genere. Bisogna partire dagli obiettivi e dai desideri dei committenti.
Gusti, stile e colori preferiti fanno il resto: il tutto è molto personale ed è importante capirne ogni sfumatura. In seguito decidiamo insieme lo stile, topic decisamente cruciale.

Insomma molte sono le variabili e le componenti da tenere in considerazione. Non appena vengono raccolti tutti gli input necessari, si passa alle proposte cromatiche e d’arredo adeguate per un effetto sorprendente!

None
None

Unire più ambienti (come sala e cucina) può essere un’idea?

Può essere assolutamente un’idea, perché no? Bisogna però tenere in considerazione logistica, comodità e senso estetico. Il tutto deve essere in continuità a partire dai colori, fino ai rivestimenti e ai pavimenti. Sul fronte della continuità estetica, il materiale ceramico oggi la dice lunga. In commercio troviamo infatti interessanti soluzioni. Da questo punto di vista trovo particolarmente azzeccata la collezione Amarcord di Ceramica Rondine: due prodotti in uno.
_________________________

Noi di Ceramica Rondine abbiamo scelto di posare il cotto in cucina o nella zona giorno, per donare quel tocco classico ed accogliente, mentre per la zona notte l’effetto legno è la scelta migliore, giacché restituisce quel calore unico e avvolgente. Amarcord ha il grande vantaggio di convivere perfettamente con Tribeca, collezione del progetto Brick Generation, la soluzione che porta tra le pareti domestiche il fascino vintage e genuino del mattone a vista, il brick, quello che ancora oggi anima le facciate delle metropoli più vitali e ricche di storia post industriale. Con Tribeca a parete andiamo a mettere a punto una coordinabilità perfetta e precisa in tutta la casa: cotto, mattoncino e legno, 3 materiali che creano un dialogo armonioso in tutte le superfici.

Quali caratteristiche deve avere il pavimento o rivestimento?

Il pavimento e il rivestimento devono essere gradevoli dal punto di vista estetico, ma allo stesso tempo resistenti all’usura e adattabili ai cambiamenti nel corso del tempo. Diversi sono i materiali in grado di unire questi importanti fattori e di garantire ottime performance in termini di pulibilità e durabilità. Il mio consiglio non può però che ricadere sulla ceramica, una superficie che concorre in modo esemplare al progetto d’arredo ma che svolge al contempo un importante ruolo tecnico, perché resiste alle sollecitazioni senza danneggiarsi e deteriorarsi, è antiscivolo, impermeabile e sicura.

_________________________

L’ultimo progetto nato in casa Ceramica Rondine è un esempio di come la materia ceramica possa assolvere perfettamente sia alle funzionalità pratiche che a quelle di piacevolezza estetica. Si chiama Brick Generation ed è il mattoncino che emula il look delle facciate delle grandi metropoli, contraddistinte da grandi pareti con mattoni a vista dal fascino post industriale. Per chi ha poco spazio in casa la soluzione più adeguata è New York, una piastrella ispirata ai quartieri più tipici della grande mela. I suoi colori, specie quelli white e almond, contribuiscono a donare luminosità e ariosità agli ambienti, rendendoli al contempo sofisticati e ricercati.

None