News & Eventi

CERAMICA RONDINE A ISTANBUL PER UNICERA

CERAMICA RONDINE A ISTANBUL PER UNICERA

 

Dal 23 al 27 febbraio 2016, Ceramica Rondine partecipa a Unicera di Instanbul, Salone internazionale che porta alla ribalta le ultime tendenze nell’arredo di bagno e cucina.

La Casa di Rubiera è orgogliosa di presentare la sua produzione ceramica 100% italiana - nuove proposte cromatiche e nuovi formati - con uno spazio esclusivo all’interno dello stand Seramiksan, gruppo ceramico leader con cui la Casa di Rubiera ha costruito una positiva sinergia.

Protagoniste di questa 28esima edizione di Unicera:

La serie Rust, gres a impasto colorato dalla forte espressività materica che si ispira alla lamiera ossidata e corrosa dal tempo. L’elemento presentato è il rivestimento per pavimenti in formato 60X60 in colorazione Metal Steel, smalti cangianti dal sapore contemporaneo, a cui si affianca la luminosa bellezza della colorazione Dust e lo stile caldo e confortevole di Corten.

La serie London, gres porcellanato dal gusto metropolitano che cattura l’essenza del mattoncino artigianale e lo ripropone con smalti imperfetti, superfici stonalizzate e multicolor per conferire agli ambienti un fascino senza tempo. La serie, appartenente al progetto della Brick Generation, è qui proposta in Brown nei classici formati 13x25 e 6x25 e in formato 30,5x60,5.

La serie Amarcord, perfetta fusion di cotto e legno interpretati nella chiave estetica del cemento, ideale per creare ambienti caldi e confortevoli, è presentata in formato 80x80, declinato nel colore Tortora versione cerata, un colore delicato ma di grande carattere, che trova perfetto abbinamento con i rivestimenti nei colori Sand e White della serie Tribeca, collezione della Brick Generation dal sapore industrial chic che rende omaggio a uno dei più pittoreschi quartieri di Manhattan.

La vetrina della Casa di Rubiera si arricchisce con la serie Bristol, gres porcellanato ispirato alle atmosfere delle città inglesi post industriali dal gusto rétro e dall’impatto fortemente materico, ideale per gli amanti del vintage e del re-design.
La serie è disponibile in un’ampia palette cromatica che si rifà ai colori naturali e della terra, oggi di assoluta tendenza, nel formato classico 6x25 della Brick Generation e negli inediti 34x34, 17x34.

A rappresentare le ultime tendenze in fatto di design, anche la serie Galaxy, interpretazione del cemento di natura calcarea. Ruvido, imperfetto, decisamente materico, questo gres porcellanato con impasto colorato regala texture raffinate che richiamano nelle forme l’elemento organico e fossile, per un effetto di insieme sorprendentemente minimal ed elegante. La serie è stata realizzata nei colori Cream, Sand, Olive, Grey, Dark, in formato 30.5x60.5 e nei formati rettificati 30x60 - 60x60 e 45x90 spessorato 20 mm.

A Unicera non poteva mancare l’essenza del legno riproposta con la serie Hard & Soft che ricrea sul gres porcellanato l’effetto del legno vivo e segnato dal tempo, grazie a evolute tecnologie digitali.
La serie è disponibile nei formati 15x61 e 15x100, nell’innovativo 45x90 spessorato 20 mm e una ricca palette cromatica che ripropone le varie essenze lignee. 

Ceramica Rondine Vi aspetta a Unicera 2016

23 - 27 febbraio 2016- Stand Seramiksan - Istanbul

 

Appuntamento al Coverings 2017

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con il Coverings, la grande fiera americana del settore ceramico, in programma dal 4 al 7 aprile prossimi e pronta ad ospitare più di 1100 ...

Scopri di più...

Ceramica Rondine al Fuorisalone 2017 insieme ad Andrea Castrignano

Ceramica Rondine sarà presente all’edizione 2017 del Fuorisalone di Milano (in programma dal 4 al 9 aprile) con la partecipazione all’evento PRE-FABulous organizzato da Andrea Castrignano, autore di un’interpretazione contemporanea ...

Scopri di più...

Rassegna stampa

Il Resto del Carlino - Modena

Servizi, credito e aiuti alle start up. Così le banche ci aiuteranno a ripartire.

Download pdf

Gazzetta di Reggio - Nazionale

Rondine, al via le nuove linee produttive

Download pdf

Corriere della Sera Economia - Focus Cersaie

Il fascino del mattone a vista, quello tipico della Big Apple, ha contagiato il mondo delle piastrelle. L’intervista a Lauro Giacobazzi.

Download pdf

Prima Pagina Modena - Modena

Ceramica Rondine riparte a pieno regime: nuove linee di produzione e stabilimenti più grandi.

Download pdf

Il Resto del Carlino - Modena

Ceramica Rondine amplia gli stabilimenti e investe su nuovi processi produttivi.

Download pdf

Tile Italia

Piastrelle in ceramica Class e Icon. Intervista a Lauro Giacobazzi

Download pdf

Milano Finanza

Per avviare un rapido percorso di internazionalizzazione Rondinegroup di Rubiera nel Reggiano ha aperto il capitale sociale a Seramiksan, gruppo ceramico turco specializzato nella produzione di piastrelle e sanitari.

Download pdf

Qui Modena

Rondine Group parla turco. A metà. Mamma li turchi, atto secondo.

Download pdf

Italia Oggi

Dopo gli americani di Mohawk che hanno acquistato la Marazzi, primo gruppo ceramico italiano, nel distretto di Sassuolo arrivano i turchi di Seramiksan e rilevano il 50 % della Rondinegroup.

Download pdf

Il Resto del Carlino

Da Rubiera alla Turchia. E’ questo la rotta intrapresa da Rondinegroup che ha avviato il proprio percorso di internazionalizzazione aprendo il capitale sociale a Seramiksan.

Download pdf

Gazzetta di Modena

Nuovi processi di internazionalizzazione nel distretto ceramico. Rondinegroup di Rubiera, infatti, ha aperto il capitale sociale a Seramiksan.

Download pdf

Gazzetta di Reggio

RUBIERA Alla Rondine arrivano i turchi. Lauro Giacobazzi resta presidente e amministratore delegato ma la compagine societaria è ora pariteticamente divisa al 50% fra la famiglia Giacobazzi e il nuovo socio.

Download pdf

Il Sole 24 Ore Rapporti 24

Rondine scommette sulle certificazioni

Download pdf

LUX

Must Haves on Lux - Los Angeles

Download pdf

Il Sole 24h

Lauro Giacobazzi da ieri è a Manisa, nella Turchia occidentale, con sette manager della sua azienda di piastrelle reggiana, Rondine Group, «per capire come mettere piede in Anatolia, ora che i turchi di Seramiksan sono entrati al 50% nel capitale del mio gruppo». È questa l'altra prospettiva, quella ottimistica dell'imprenditore italiano che vede aprirsi potenzialità enormi nel bacino mediterraneo e mediorientale, rispetto al punto di vista di chi annusa nel distretto ceramico di Sassuolo il rischio di colonizzazione turca, dopo la seconda bandierina piantata in pochi giorni da aziende dell'Est europeo.

Download pdf