h20 e i sistemi di posa

L’innovativo sistema di pavimentazione autoportante progettato e messo a punto da Ceramica Rondine non è solo versatile in termini di possibili destinazioni d’uso, ma si conferma la scelta migliore in fatto di praticità e velocità di posa.
h20 rivoluziona il concept di outdoor living anche grazie ai suoi semplici sistemi di posa, che non richiedono particolare expertise o conoscenze tecniche, ed assicurano al contempo risultati estetici di forte impatto.

Scarica il catalogo di H20 (3,1 MB)

Posa a secco su ghiaia

La posa a secco su ghiaia consente una facile applicazione sia su terreno che su solai piani di copertura. In caso di posa su terreno è consigliato l’utilizzo di ghiaia o sabbia con granulometria mista compresa tra 0,5 e 8 mm, tappeto inferiore a nido d’ape e strato di drenaggio prima del contatto diretto sul terreno.

Posa a secco su erba

La posa su erba prevede di frapporre 5/6 cm di sabbia tra il terreno e la piastrella, avendo cura di scavare e abbassare la quota di posa in maniera tale da garantire che il livello del prato erboso sia leggermente più alto delle piastrelle, soluzione che evita il contatto tra le lame dei tosaerba e i bordi delle lastre.


POSA A COLLA SU MASSETTO

La posa a colla su copertura piana prevede l’utilizzo di strati di separazione tra il massetto e il solaio, che comprendono: massetto pendenza, strato impermeabilizzante, strato termoisolante e tappetino di separazione.
NOTA: Per ottenere un drenaggio ottimale del piano di calpestio è necessario prevedere le opportune pendenze longitudinali/ trasversali o oblique durante il livellamento o la compattazione, prevedendo uno strato effettuato con materiali drenanti.


POSA SOPRAELEVATA SU SOLAI

La posa sopraelevata su solai piani consente di realizzare pavimentazioni galleggianti su supporti distanziatori fissi, regolabili, realizzati in materiale plastico riciclato e riciclabile, con regolazione manuale o con testina mobile.
Grazie ai supporti di sopraelevazione si possono realizzare pavimenti con intercapedini di differenti altezze che garantiscono la ventilazione degli strati inferiori, l’assenza di muffe e umidità residua e una facile disposizione, manutenzione e modifica degli impianti.