Per una migliore visualizzazione si consiglia di utilizzare l'ultima versione del browser Internet Explorer (clicca qui per scaricarla).
Con versioni non aggiornate, è possibile che la navigazione così come la corretta visualizzazione dei contenuti siano complomesse.

Andrea Castrignano sceglie Ceramica Rondine

Andrea Castrignano è un interior designer, noto ai più per la trasmissione in onda su La5 “Cambio Casa, Cambio Vita”.
In realtà Andrea è soprattutto un talentuoso professionista che svolge da sempre una grande ricerca di materiali insieme al suo team, per proporre ai clienti sempre idee innovative e soluzioni ottimali dal punto di vista estetico e funzionale.
Nel corso di queste ricerche per nuovi rivestimenti ha scoperto Brick Generation, prodotto da Ceramica Rondine. In occasione di Cersaie ha quindi deciso di visitarne lo stand.

BRICK GENERATION: Le Ragioni Di Una Scelta Vincente

Abbiamo incontrato Andrea Castrignano, in occasione di Cersaie, e ne abbiamo approfittato per cercare di carpirne alcuni segreti e i motivi che lo hanno spinto a scegliere Brick Generation

"Quali sono secondo te le novità più importanti di questa edizione di Cersaie?"


AC: Come ogni anno vengo a Cersaie perché amo documentarmi e mi piacciono le novità. Ormai sono alcuni anni che vediamo questa tendenza nel presentare i grandi formati, ma ho potuto riscoprire, proprio grazie a Ceramica Rondine, il piacere di rivedere finalmente l’utilizzo anche dei piccoli formati.
Questo ci permette di spaziare maggiormente nel nostro lavoro e sono molto contento di vedere e poter sperimentare queste nuove applicazioni.

"A tuo avviso quali sono gli spunti più interessanti che escono da questo Cersaie?"


AC: Sicuramente la grande evoluzione avuta dalla ceramica che si rispecchia in una attenzione sempre più spinta verso il design.
Questo rende possibile utilizzare il gres porcellanato come elemento di design nel residenziale e non solo. Sempre di più architetti e interior designer hanno il piacere infatti, di utilizzarlo nei propri concept, perché si è evoluto proprio nel suo essere molto più attuale rispetto al passato dove lo si vedeva invece declinato solo in termini di ambienti industriali.
Ora, grazie anche a un’offerta maggiormente diversificata di piastrelle, il gres porcellanato è sempre più usato laddove l’aspetto del design è fortemente presente, come nei bagni o in cucina ad esempio.

"Per questa edizione Ceramica Rondine propone un nuovo progetto: Brick Generation, quali sono le ragioni che ti hanno spinto a sceglierlo anche per i tuoi lavori?"


AC: Sono stato molto incuriosito da questo prodotto, perché l’ho trovato molto innovativo coniugando l’utilizzo del gres porcellanato con il piacere di vederlo anche in un ambiente domestico o commerciale.
Ha sicuramente un forte richiamo verso il passato, noi siamo abituati infatti, a vedere il classico mattone, però grazie alle peculiarità che offre il gres porcellanato di ingelività,impermeabilità e resistenza alle macchie, il prodotto si presta ad essere utilizzato in maniera estremamente versatile.

"Ecco proviamo a declinare questa versatilità con qualche esempio: se tu dovessi impiegare questo prodotto da dove cominceresti?"


AC: Come dicevo è un prodotto estremamente poliedrico e il suo pregio è proprio quello di poter essere utilizzato negli ambienti più diversi dal bagno alla cucina… Si adatta anche ai gusti più disparati, da un semplice back di una cucina, all’interno di una doccia. A me verrebbe subito spontaneo utilizzarlo alle spalle di un divano o addirittura in colori differenti dietro a un letto, quindi “sdoganiamolo” e usiamolo anche in altri ambienti differenti dai soli contesti di bagno e cucina.