News & Eventi

Le ceramiche di Rondine protagoniste in Fiera a Tunisi

Le ceramiche di Rondine protagoniste in Fiera a Tunisi

La presenza internazionale di Ceramica Rondine cresce e mette a segno una nuova tappa a Tunisi, in Africa Settentrionale.
Grazie a investimenti, partnership e sinergie, la Casa di Rubiera continua ad allargare la sua presenza sui mercati stranieri, forte di una produzione di pregio sia dal punto di vista estetico sia tecnico-meccanico.

SICERAM, importante produttore ceramico della Tunisia, ha scelto di arricchire la sua proposta con i prodotti Ceramica Rondine e da questa partnership - consolidata negli anni - nasce una nuova occasione per esportare il made in Italy in Nord Africa.

Le ceramiche di Rondine saranno protagoniste a «Carthage 2016»Salon International de la Construction et du Bâtiment di Tunisi, importante fiera di settore biennale, che riunisce oltre 350 espositori e distributori stranieri di prodotti e attrezzature per la costruzione e per la rifinitura con ceramiche d’eccellenza. 

Salon International de la Construction et du Bâtiment «Carthage 2016»

18 maggio – 22 maggio 2016
Parc des Expositions du Kram - Tunisi

"Cambio Casa, Cambio Vita!" e Ceramica Rondine insieme anche nell'ultimo episodio 2017!

"Cambio Casa, Cambio Vita!" e Ceramica Rondine insieme anche nell'ultimo episodio 2017!

Scopri di più...

Su La5 nuovo restyling firmato Andrea Castrignano con le collezioni Rondine

L’interior designer, ancora una volta pronto a realizzare i sogni abitativi dei fortunati partecipanti di “Cambio Casa, Cambio Vita!”, ha scelto tre collezioni di Ceramica Rondine per il prossimo episodio ...

Scopri di più...

Rassegna stampa

Il Resto del Carlino - Modena

Servizi, credito e aiuti alle start up. Così le banche ci aiuteranno a ripartire.

Download pdf

Gazzetta di Reggio - Nazionale

Rondine, al via le nuove linee produttive

Download pdf

Corriere della Sera Economia - Focus Cersaie

Il fascino del mattone a vista, quello tipico della Big Apple, ha contagiato il mondo delle piastrelle. L’intervista a Lauro Giacobazzi.

Download pdf

Prima Pagina Modena - Modena

Ceramica Rondine riparte a pieno regime: nuove linee di produzione e stabilimenti più grandi.

Download pdf

Il Resto del Carlino - Modena

Ceramica Rondine amplia gli stabilimenti e investe su nuovi processi produttivi.

Download pdf

Tile Italia

Piastrelle in ceramica Class e Icon. Intervista a Lauro Giacobazzi

Download pdf

Milano Finanza

Per avviare un rapido percorso di internazionalizzazione Rondinegroup di Rubiera nel Reggiano ha aperto il capitale sociale a Seramiksan, gruppo ceramico turco specializzato nella produzione di piastrelle e sanitari.

Download pdf

Qui Modena

Rondine Group parla turco. A metà. Mamma li turchi, atto secondo.

Download pdf

Italia Oggi

Dopo gli americani di Mohawk che hanno acquistato la Marazzi, primo gruppo ceramico italiano, nel distretto di Sassuolo arrivano i turchi di Seramiksan e rilevano il 50 % della Rondinegroup.

Download pdf

Il Resto del Carlino

Da Rubiera alla Turchia. E’ questo la rotta intrapresa da Rondinegroup che ha avviato il proprio percorso di internazionalizzazione aprendo il capitale sociale a Seramiksan.

Download pdf

Gazzetta di Modena

Nuovi processi di internazionalizzazione nel distretto ceramico. Rondinegroup di Rubiera, infatti, ha aperto il capitale sociale a Seramiksan.

Download pdf

Gazzetta di Reggio

RUBIERA Alla Rondine arrivano i turchi. Lauro Giacobazzi resta presidente e amministratore delegato ma la compagine societaria è ora pariteticamente divisa al 50% fra la famiglia Giacobazzi e il nuovo socio.

Download pdf

Il Sole 24 Ore Rapporti 24

Rondine scommette sulle certificazioni

Download pdf

LUX

Must Haves on Lux - Los Angeles

Download pdf

Il Sole 24h

Lauro Giacobazzi da ieri è a Manisa, nella Turchia occidentale, con sette manager della sua azienda di piastrelle reggiana, Rondine Group, «per capire come mettere piede in Anatolia, ora che i turchi di Seramiksan sono entrati al 50% nel capitale del mio gruppo». È questa l'altra prospettiva, quella ottimistica dell'imprenditore italiano che vede aprirsi potenzialità enormi nel bacino mediterraneo e mediorientale, rispetto al punto di vista di chi annusa nel distretto ceramico di Sassuolo il rischio di colonizzazione turca, dopo la seconda bandierina piantata in pochi giorni da aziende dell'Est europeo.

Download pdf